REGOLAMENTO TRIXMAN FULL E HALF DISTANCE

TRIXMAN è uno sport individuale che consiste in una triplice disciplina sportiva di nuoto, ciclismo e corsa svolta per diversi segmenti di distanza nell'arco della medesima giornata.

La TRIXMAN Full Distance è composta dall'unione delle seguenti distanze nelle singole discipline: 3,00 km a nuoto, 150,00 km in bicicletta e 30,00 km di corsa (totale: 183,00 km).

La TRIXMAN Half Distance è composta dall'unione delle seguenti distanze nelle singole discipline: 1,5 km a nuoto, 75,00 km in bicicletta e 15,00 km di corsa (totale: 91,5 km).

Le tre distanze devono essere compiute senza interruzione e nel medesimo giorno. Il tempo limite (cut-off time) sarà indicato nelle informazioni di gara (race info) di ciascun evento e comunicati prima della competizione. La gara Trixman Half Distance partirà dopo la gara Full Distance con un tempo che verrà comunicato in seguito concordato con gli enti competenti. Le classifiche saranno separate (per singola disciplina e, all'interno di essa, per sesso, gruppi di età, singoli o staffetta). Verranno premiati i primi 5 assoluti maschili e femminili, i primi di ogni categoria maschile e femminile.

 

DEFINIZIONI

Area di Penalità (penalty box): area posta nei pressi della Zona Cambio ove gli atleti sconteranno i minuti prevista per la sanzione inflittagli

Atleta: lo sportivo partecipante alla competizione

Age-Group: categorie di gara

Bike Park-ing: area dedicata al parcheggio delle bici

Briefing pre-gara: momento fondamentale di concentrazione sulla gara durante il quale vengono dettate agli atleti norme e regolamenti

Coaching: per tale si intende l’attività di supporto ad un atleta espletata durante la gara attraverso istruzioni e sostegno vocali.

Competizione: è la gara cui l’atleta partecipa.

Corte dei Giudici di Gara: è l’insieme dei giudici di gara che agiranno durante l’evento sotto la supervisione dell’organizzatore. Tra essi vi è il Primo Giudice, il quale è la persona incaricata da Trixman di gestire l’applicazione delle regole per tutte le gare ed il coordinamento degli altri Giudici di Gara (incaricati da Trixman di applicare le regole durante la gara). Il Giudice cronometrista è la persona designata da Trixman per dirigere il cronometraggio per la gara. I Giudici supervisori sono le persone designate da Trixman per la gestione e/o supervisione dell’evento.

Cut-Off Time o Tempo Limite: è il tempo massimo entro il quale concludere la distanza di ogni disciplina e, complessivamente, l’intera gara.

Direttore di Gara: è la persona incaricata da Trixman per dirigere la competizione e gli eventi connessi.

Giudici di Gara: sono coloro che applicano e fanno applicare le regole durante la competizione e, nell'insieme, compongono la Giuria.

Giuria: l’insieme dei Giudici di Gara

Informazioni di Gara/Race Info: sono le informazioni in ordine allo svolgimento di ciascun evento.

Informazioni Supplementari: informazioni relative all'organizzazione ulteriori

Liberatoria: dichiarazione che libera l’organizzazione da un'obbligazione, da un vincolo.

Organizzatore: è il soggetto giuridico che si è occupato dell’organizzazione dell’evento.

Pacco Gara: il pacco gara è costituito dal seguente materiale: maglia, pettorale, cuffia e varie.

Personale medico: comprende medici, infermieri che assistono a livello sanitario gli atleti e non solo.

Regolamento: l’insieme delle regole disciplinanti la competizione.

Regole di gara: sono le regole stabilite dalla Federazione Nazionale di Triathlon “FITRI” nella versione di volta in volta attuale.

Segno Visibile di Discesa (Dismount Line): segno che indica agli atleti ove è obbligatorio scendere dalla bici.

Segno visibile di salita (Mount line): segno che indica agli atleti ove è possibile salire in sella alla bici.

Volontari: Il volontariato è un'attività di aiuto gratuito e spontaneo.

Zone di Cambio (Transition Area): zona chiusa in cui gli atleti , prima della partenza, depositano la propria bike e tutto quanto occorre nelle frazioni successive al nuoto! Ogni atleta ha una sua posizione numerata su una rastrelliera, dove depositare il proprio materiale in modo conforme al regolamento. Nella gara TRIXMAN parte del materiale e abbigliamento va disposto in delle sacche numerate e di diverso colore in base alla frazione da svolgere, ove c’è il cambio vestiario tra una prova e la successiva che deve avvenire in appositi “spogliatoi”, tende posizionate appositamente nella “Transition Area”!

 

1. REGOLAMENTO DI BASE

  1. Principi fondamentali della manifestazione sono la correttezza e l’adempimento delle regole, nel pieno rispetto degli altri atleti partecipanti. Le regole che seguono hanno lo scopo di garantire uno svolgimento leale e corretto della gara, nel pieno rispetto delle individualità dei partecipanti. La Corte dei Giudici di Gara avrà cura che la competizione si svolga nel rispetto delle norme stabilite nel presente regolamento di gara.
  2. Con l’iscrizione, l'atleta accetta consapevolmente ed incondizionatamente il presente Regolamento e le regole di gara nonché attesta di aver ricevuto le informazioni di cui all’art. 13 del Reg. UE n. 679/16 (G.D.P.R.). Informazioni Supplementari sulla competizione e quelle comunicate durante il briefing pre-gara dovranno essere pedissequamente rispettate. L'accettazione e l’adempimento pedissequo delle regole poste dal presente Regolamento, dalle condizioni di gara e dalle informazioni supplementari e quelle rese nella fase di briefing pre-gara costituiscono condizioni essenziale per consentire all’atleta la partecipazione alla competizione. Se il contenuto di questo Regolamento dovesse risultare contraddittorio in alcuna delle sue informazioni, farà fede quella a maggiore tutela dei valori fondanti la competizione (svolgimento leale e corretto della gara, nel pieno rispetto delle individualità dei partecipanti). La violazione del presente regolamento potrà costituire motivo di esclusione dalla gara o di squalifica anche successiva, indipendentemente dal momento esatto della determinazione della violazione.
  3. Con la propria firma autografa apposta sulla liberatoria, a pena di inammissibilità alla competizione, l’atleta accetta consapevolmente ed incondizionatamente le condizioni di partecipazione. Contestualmente alla consegna della liberatoria, contenente la firma autografa dell’atleta, quest’ultimo potrà prendere in consegna il Pacco Gara.
  4. E’ vietato ad ogni atleta di perseguire il vantaggio personale trasgredendo le regole, ostacolando o mettendo in pericolo sé o gli altri, ovvero ostacolando il procedimento della competizione. Gli atleti dovranno mantenere un comportamento educato e rispettoso verso gli altri atleti, gli arbitri, i volontari, il personale medico ed i terzi che partecipano o assistono alla competizione. Dovranno osservare il regolamento del codice stradale, seguire le istruzioni degli organizzatori, della Corte dei Giudici di Gara e del personale medico. Gli atleti devono mostrarsi rispettosi verso l'ambiente ed evitare di inquinare disperdendo rifiuti nell’area dell’evento.
  5. Ciascun atleta partecipando attesta, assumendosene la piena responsabilità, di gareggiare in condizioni fisiche di buona salute e di aver raggiunto un grado di allenamento fisico adatto per affrontare la competizione sportiva.
  6. Il doping è vietato. Con la registrazione, ogni atleta accetta le regole antidoping e i valori limite eventualmente contenuti nel sangue, che sono imprescindibili per la partecipazione all'evento. Queste linee guida sono sostenute al fine di garantire da parte dell’organizzazione un evento sportivo equo e libero da episodi di doping e, per dar modo unicamente agli atleti che aderiscono ai presenti requisiti e valori, di partecipare all’evento e comparire nella lista dei risultati.
  7. L'organizzatore si riserva il diritto di modificare le norme e i regolamenti in materia di procedimento di gara in qualsiasi momento. Questi cambiamenti saranno vincolanti, se gli atleti saranno correttamente informati per iscritto o oralmente durante il briefing pre-gara.
  8. La partecipazione al briefing pre-gara è obbligatoria.
  9. La gara è riservata a tutti i tesserati FITRI con tesseramento agonistico o di altra federazione straniera in regola con il tesseramento agonistico per l’anno 2019, Under 23 , Senior, Master, Elite. Gli atleti non iscritti ad alcuna società sportiva affiliata FITRI dovranno compilare il modulo per il tesseramento “giornaliero” (dailypass), al costo di euro 20,00, aggiuntivi sulla quota di iscrizione, previa presentazione dell’originale del certificato medico agonistico, riportante la dicitura TRIATHLON e modulo di tesseramento Fitri (normativa Fitri), e della compilazione della documentazione di iscrizione. Tale tesseramento consentirà all’atleta di ottenere la copertura assicurativa per la competizione.

Gli atleti stranieri regolarmente iscritti alla loro Federazione Nazionale dovranno presentare la propria tessera in originale e copia del certificato medico agonistico idoneo all’atto del ritiro del pacco gara.

N.B.: coloro che non sono iscritti ad alcuna società sportiva affiliata FITRI che intendono effettuare l’iscrizione con Tesseramento “giornaliero” comunque dovranno effettuare l’iscrizione nei tempi previsti. Non sarà possibile in alcun caso effettuare iscrizioni dopo il termine ultimo previsto dall’organizzazione.

  1. E’ prevista la partecipazione anche di TEAM a staffetta. Ogni team può essere composto da 2 o 3 frazionisti (anche misti Uomini e Donne ), uno per ogni specialità (nuoto, bici, corsa). Ogni atleta del team darà il cambio al successivo frazionista toccandolo con la mano con cessione del pettorale dalla T1 in poi. Il solo nuotatore dovrà riportare su un braccio e sulla gamba opposta il numero del team. Il frazionista della bici dovrà obbligatoriamente salire e scendere dalla bici alle linee segnalate dai giudici e percorrere gli spazi interni la zona cambio a piedi e con il casco indossato e allacciato. Il frazionista della corsa dovrà indossare il numero di gara sulla parte anteriore dell’addome.
  2. La staffetta può essere composta da atleti solo maschi, solo femmine o può essere mista (maschi e femmine). La classifica ed eventuali premi saranno legati alla classifica della squadra e non ci saranno classifiche in base alla composizione della staffetta.
  3. Gli atleti partecipanti alla staffetta dovranno osservare le norme generali del regolamento gara generale inoltre dovranno osservare le seguenti regole:
  • ogni staffetta è dotata di un solo chip di rilevazione cronometrica che dovrà essere trasferito ed indossato da ogni frazionista sulla caviglia;
  • il  frazionista dovrà attendere l’arrivo del frazionista che lo precede nell’apposita area in zona cambio, attendere che il compagno lo raggiunga e gli consegni il chip di rilevazione cronometrica da indossare sulla caviglia;
  • nel passaggio dalla bici alla corsa il frazionista rientrante dovrà prima di tutto posizionare la bici ed il casco nel proprio spazio e soltanto dopo raggiungere il compagno podista per la consegna del chip che dovrà essere indossato sulla caviglia;

La mancata osservanza di tali regole comporta l’ammonizione della squadra e l’ eventuale successiva squalifica nel caso non venga posto rimedio alla violazione.

  1. Sarà possibile iscriversi alla competizione mediante il sito internet www.trixman.com
FULL DISTANCE Under 23, Senior e Master Staffetta
90,00 € Dal 23.12 al 31.01 120,00 € Dal 23.12 al 31.01
180,00 € Dal 01.02 al 28.02 210,00 € Dal 01.02 al 28.02
270,00€ Dal 1.4 al 30.04 300,00 € Dal 01.04 al 30.04
HALF DISTANCE Under 23, Senior e Master Staffetta
60,00 € Dal 23.12 al 31.01 90,00 € Dal 23.12 al 31.01
120,00 € Dal 01.02 al 28.02 180,00 € Dal 01.02 al 28.02
180,00€ Dal 1.4 al 30.04 170,00 € Dal 01.04 al 30.04

2. NORME DI SICUREZZA

  1. Ciascun atleta è responsabile della perfetta condizione e della sicurezza tecnica del suo equipaggiamento e deve garantire che gli altri atleti, i volontari e gli spettatori non siano in pericolo a causa del suo equipaggiamento.
  2. Se l’attrezzatura di un atleta non corrisponde al default precedente e/o ai requisiti di gara, l'atleta non è ammesso alla competizione.
  3. Se l'atleta, durante l'evento, viola le norme contenute alla lettera a) del presente paragrafo; in tal caso, dovrà rimuovere immediatamente l’elemento di rischio, come richiesto dagli arbitri o dagli organizzatori di gara, pena la squalifica dalla competizione.
  4. E’ vietato portare attrezzature che possono in qualche modo essere descritte come o assimilate a "dispositivo di comunicazione o di intrattenimento multimediale" (telefono cellulare, iPod, MP3 player, macchina fotografica, telecamera, etc.), a prescindere che l'atleta utilizzi effettivamente questi dispositivi o meno. La violazione di tale regola determinerà la squalificato dalla competizione.
  5. Una squalifica immediata da parte di un arbitro sul campo di gara ufficiale è possibile, previo accertamento e contestazione della violazione.
  6. Il trasporto di bottiglie in vetro è vietato.

3. ZONE DI CAMBIO / ZONE DI CAMBIO INDUMENTI

  1. Solo gli atleti partecipanti, i volontari ed il personale addetto, attraverso autorizzazione esplicita, sono abilitati ad accedere nelle Zone di Cambio. Allenatori, staff personale di supporto, familiari, spettatori non possono entrare nelle zone di cambio, pena la squalifica.
  2. E’ consentito cambiare gli indumenti solo nelle zone di cambio.
  3. La muta può essere sfilata solo nella zona di cambio, nella zona prevista (tenda adibita al cambio indumenti nei pressi del Bike Park-ing). Sul tragitto che porta e attraversa la zona di cambio, la muta può essere slacciata ed essere scesa fino ai fianchi.
  4. E’ vietato transitare in bicicletta nella zona cambio.
  5. Nella zona cambio la bicicletta può essere solo spinta. Pertanto, l'atleta è autorizzato a pedalare solo dopo aver lasciato la zona di transizione in corrispondenza del segno visibile di salita (Mount line). La violazione è punita con il cartellino giallo ai sensi del successivo paragrafo 12.
  6. Alla fine del percorso in bicicletta, l'atleta deve scendere dalla bicicletta prima del segno visibile di discesa (Dismount Line) di fronte alla zona di transizione. La violazione è punita con il cartellino giallo ai sensi del § 12. Se l’atleta può consegnare la bici ad un volontario, o se deve personalmente provvedere a posizionare la bicicletta sulla rastrelliera, sarà specificato nell’informativa relativa alla competizione (Race Info).
  7. E’ obbligatorio indossare un top durante la prove ciclistica e durante la prova podistica.

 

4. IDENTIFICABILITÀ DELL'ATLETA

  1. Ogni atleta deve essere identificabile in qualsiasi momento durante, prima e dopo la gara e nelle zone ufficiali di gara (zone cambio, Athlete’s Garden ecc.).
  2. I mezzi di riconoscimento da esibire prima e dopo la gara nelle zone ufficiali della manifestazione, saranno definiti attraverso il regolamento dell'organizzatore e/o nelle informazioni di gara (Race Info) o durante il briefing pre-gara (ad esempio, indossare un braccialetto specifico, obbligo di indossare il chip per il cronometraggio per accedere alle zone ufficiali di gara, ecc.).
  3. Indossare il numero di gara (pettorale) durante il nuoto non è consentito. Ogni infrazione sarà punito con un cartellino giallo ai sensi del successivo paragrafo 12. Il numero di gara dovrà essere indossato sul dorso durante la frazione in bicicletta, sul torace/addome durante la prova podistica e dovrà essere sempre visibile in ogni momento, senza piegarlo o coprirlo. Indossare una cintura elastica è consentito. La posizione del numero di gara (pettorale) da apporre sul casco e sulla bicicletta sarà specificata nelle informazioni di gara (Race Info) della manifestazione in questione.

5. NUOTO

  1. L’attrezzatura obbligatoria comprende la muta e la cuffia da nuoto (questa verrà fornita dall'organizzazione e deve essere indossata obbligatoriamente a pena di inammissibilità alla tratta di gara o di squalifica nel corso della tratta). Questa disposizione può essere modificata durante il briefing di gara in base alle condizioni dell’acqua, alla temperatura e lunghezza della gara (ad assoluta discrezione degli organizzatori). L’uso di occhialini da nuoto o maschere per il viso è consigliato, ma non obbligatorio.
  2. E' consentito l’utilizzo della muta in presenza di una temperatura dell'acqua inferiore ai 24,5° centigradi. L'organizzatore si riserva il diritto di variare il limite della temperatura dell’acqua per soddisfare regolamentazioni speciali applicabili ai singoli atleti o agli age-group, sulla base delle condizioni climatiche. Indossare più mute (a strati, l’una sull’altra) non è consentito. La violazione di questa regola comporterà la squalifica.
  3. L'uso di pinne, pagaie, maschera e boccaglio o di ogni altro accessorio per il nuoto che favoriscono la prestazione non sono permessi. La violazione di questa regola comporterà la squalifica. Nessun aiuto è consentito, salvo l’intervento del personale medico o degli organizzatori o giudici di gara per il caso di tutela della salute o della vita dell’atleta.
  4. Non è consentito indossare calzini o guanti durante la prova natatoria. La violazione di questa regola si tradurrà con l’esibizione di un cartellino di colore giallo, conformemente al §12.
  5. Non è consentito indossare il pettorale di gara durante la prova natatoria. Questo, verrà depositato insieme alla bicicletta nella zona cambio. Una violazione si tradurrà con l’esibizione di un cartellino di colore giallo, secondo il §12.
  6. Solo le imbarcazioni, i gruppi di primo soccorso (Croce Rossa, salvataggio in acqua, ecc.) e i rappresentanti della stampa, ammessi dal management di gara, sono autorizzati ad entrare nel percorso di nuoto. Non è consentito essere accompagnati/seguiti da imbarcazioni private o da un nuotatore. La violazione di questa regola comporterà la squalifica.
  7. Prima dell’inizio della prova di nuoto, ciascun atleta dovrà entrare nella zona cambio. Per ulteriori dettagli consultare le informazioni di gara (Race Info).
  8. L’inizio della prova natatoria sarà eseguita secondo la descrizione contenuta nelle Race Info. Tutti gli atleti devono rimanere dietro la linea di partenza ufficiale.
  9. Gli atleti che volontariamente interrompono la gara o sono stati esclusi dalla gara devono informare immediatamente il primo giudice di gara disponibile e comunicarlo nella zona di cambio successiva.
  10. Gli organizzatori si riservano il diritto di modificare il tragitto della gara di nuoto, la distanza della gara o annullare la gara, tenendo conto delle condizioni climatiche e di temperatura dell’acqua o di fatti sopravvenuti che non consentano di garantire l’incolumità degli atleti.

6. CICLISMO

  1. I numeri di gara non devono essere modificati nelle dimensioni o nell’aspetto, e devono essere indossati in vita, sul retro, durante la gara.
  2. Tutti gli atleti dovranno dotarsi di un casco omologato. Solo i caschi omologati e privi di alterazioni saranno consentiti. Gli standard di omologazione accettati sono i seguenti: SNELL o ANSI (USA), KOVS (Svezia), GS (TUV-Rheinland, Germania) o la normativa EN 1078 dell'Unione Europea. Il casco dovrà essere consegnato con la bicicletta.
  3. E 'obbligatorio indossare il casco in ogni momento sul percorso ciclistico. Il cinturino del casco dovrà essere sempre chiuso sotto il mento, dal momento di ingresso nella zona cambio T1 per raggiungere la bicicletta fino alla consegna della bicicletta nella zona cambio T2. La violazione di questa regola comporterà la squalifica.
  4. La bicicletta potrà essere azionata con la sola forza muscolare umana. Tandem e biciclette a postura reclinata non sono consentiti (faranno eccezione gli atleti ipovedenti). La decisione sull'ammissibilità di prototipi, nuove o insolite integrazioni è di competenza dell’organizzatore. Deflettori di vento e rivestimenti addizionali sulla bicicletta non sono ammessi. Fanno eccezione le ruote posteriori. Le ruote anteriori dovranno essere a raggi (fabbricazione convenzionale o di materiale sintetico). Modifiche alla barra del manubrio dovranno essere tali da assicurare il minimo rischio in caso di incidente. Ogni bicicletta deve presentare freni sulla ruota anteriore e posteriore. Le leve dei freni dovranno essere rivolte all'indietro (verso il ciclista). E 'consentito portare utensili e pezzi di ricambio (ma non potrà essere fornito nel corso della gara da parte di terzi, così come non potrà essere richiesta a persone diverse dal personale di supporto tecnico ufficiale, pena la squalifica immediata. Ogni concorrente dovrà essere pronto a gestire eventuali malfunzionamenti meccanici). I Grip Shifters (cambio) sono ammessi solo se compatibili alle istruzioni di montaggio del produttore, rivolte in avanti o verso l'atleta. Tuttavia, è obbligatorio che siano nel loro stato originale e non siano stati cambiati.
  5. Tutte le biciclette devono essere sottoposte a controllo obbligatorio da parte del supporto tecnico ufficiale della gara o al momento del check-in. Solo le biciclette passate al controllo potranno essere ammesse.
  6. I ciclisti sono tenuti ad ascoltare le indicazioni e le istruzioni di tutti i funzionari di gara e delle autorità pubbliche. I partecipanti potranno, se necessario, procedere a piedi con le loro biciclette.
  7. È obbligatorio condurre la bicicletta sul lato destro della strada in ogni momento. Il sorpasso è consentito solo sul lato sinistro (eccezione: danni presenti sul manto stradale). Viaggiare sulla corsia di sinistra, senza effettuare una manovra di sorpasso equivale ad un "blocco" che verrà comunicato con un avvertimento (§ 12, n. 4). Il sorpasso è consentito solo sul lato sinistro. Una manovra di sorpasso sul lato destro comporterà la squalifica.
  8. Per i paesi con circolazione a sinistra (Regno Unito, Irlanda) è obbligatorio viaggiare sul lato sinistro della strada, in ogni momento. Il sorpasso è consentito solo sul lato destro (eccezione: danni presenti sul manto stradale). Guidare sulla corsia di destra, senza effettuare una manovra di sorpasso equivale ad un "blocco" che verrà comunicato con un avvertimento (§ 12, n. 4). Il sorpasso è consentito solo sul lato destro. Una manovra di sorpasso sul lato sinistro comporterà la squalifica.
  9. Viaggiare in scia è vietato. La distanza minima tra due ciclisti è 7 m - dalla fine della ruota posteriore dell'atleta di fronte alla estremità anteriore della ruota anteriore dell'atleta retrostante. Ciascuna manovra di sorpasso dovrà essere completata entro 30 secondi. Durante una manovra di sorpasso, dovrà essere rispettata una distanza minima laterale di 1,5 m. L'atleta che viene superato dovrà aver cura di ristabilire la distanza minima consentita, agevolando il sorpasso.
  10. La scia viene sospesa:
    • sezioni in forte salita;
    • curve strette;
    • nei pressi dei punti di ristoro.
  11. Gli arbitri possono attribuire una penalità se un atleta viola le regole:
  • nella TRIXMAN Full Distance: penalità di 6 minuti
  • nella TRIXMAN Half Distance: penalità di 3 minuti
  1. Questa verrà scontata nell'area di penalità (penalty box). Ciascun atleta è responsabile della sosta da osservare nell'area di penalità (penalty box). Se l'atleta non sosta nella penalty box sarà squalificato. Una squalifica/tempo di penalità sarà applicabile anche attraverso il supporto di materiale fotografico/video dopo la gara. In questo caso il tempo per penalità verrà aggiunto al tempo complessivo realizzato.
  2. Gli atleti dovranno attenersi al regolamento contenuto nel "Codice della Strada" Dlgs 285/1992 e nella misura applicabile. Se la polizia segnala una violazione del "Codice della Strada" Dlgs 285/1992, questa sarà trattata come le altre infrazioni e verrà applicata una penalità di tempo di 6 minuti. Nei casi più gravi, tale violazione può portare alla squalifica.
  3. Gli atleti che volontariamente abbandonano la gara o che siano stati allontanati dalla gara devono informare immediatamente il più vicino e prossimo giudice di gara comunicarlo alla successiva area di cambio.
  4. Nessun aiuto è consentito, salvo l’intervento del personale medico o degli organizzatori o giudici di gara per il caso di tutela della salute o della vita dell’atleta. Il percorso ciclistico è chiuso ai sostenitori e nessun concorrente può chiedere o ricevere aiuto esterno da spettatori, membri del pubblico o qualsiasi altro terzo.
  5. Gli organizzatori si riservano il diritto di modificare il tragitto della gara di ciclismo, la distanza della gara o annullare la gara, tenendo conto delle condizioni climatiche o di fatti sopravvenuti che non consentano di garantire l’incolumità degli atleti.

7. CORSA

  1. I concorrenti non devono alterare le dimensioni o l’aspetto del numero di gara, e devono portarlo in modo chiaro e visibile sulla parte anteriore.
  2. I concorrenti più lenti devono tenere la destra per permettere agli altri concorrenti di sorpassare a sinistra. I corridori devono sempre rimanere all'interno dei coni e della barriera spartitraffico. I corridori che oltrepassano i coni e lo spartitraffico saranno immediatamente squalificati.
  3. Non è ammesso nessun veicolo di sostegno individuale, nessuna scorta esterna alla gara e nessun ciclista al seguito.
  4. È consentito correre, camminare o gattonare; altre forme di movimento/avanzamento non sono ammesse. Fanno eccezione altre forme di locomozione nel caso in cui l’atleta presenti una forma di disabilità motoria e siano stati presi accordi specifici con l’organizzatore.
  5. Amici, familiari, allenatori o sostenitori di qualsiasi tipo non possono avvicinarsi al concorrente in bicicletta o in auto, non possono passare cibo o altri oggetti ai concorrenti e dovrebbero essere avvertiti di non avvicinarsi ai partecipanti per evitarne la squalifica. L’aiuto da parte di persone esterne è vietato: la portata e la natura delle sanzioni per tale reato sono a discrezione del Direttore di Gara e dell’arbitro di gara.
  6. I corridori sono tenuti a seguire le indicazioni e le istruzioni di tutti i giudici di gara e delle autorità pubbliche, così come a rispettare la legislazione inerente al traffico e la normativa stradale (Codice della Strada).
  7. Gli atleti che volontariamente abbandonano la gara o che siano stati allontanati dalla gara devono informare immediatamente il più vicino e prossimo giudice di gara comunicarlo alla successiva area di cambio.
  8. Gli organizzatori si riservano il diritto di modificare il tragitto della gara di corsa, la distanza della gara o annullare la gara, tenendo conto delle condizioni climatiche o di fatti sopravvenuti che non consentano di garantire l’incolumità degli atleti.

8. L'ASSISTENZA DA PARTE DI TERZI

  1. Accettare l'assistenza da parte di un terzo non è consentito, a meno che le informazioni di gara (Race Info) non riportino esplicite eccezioni. Gli atleti devono rifiutare assistenza o accompagnamento di qualsiasi tipo. Gli atleti non possono accettare l'accompagnamento o servizi di contapassi di qualsiasi tipo. Gli atleti dovranno prontamente rimuovere qualsiasi strumento, elemento o condizione ritenuti inaccettabili dagli arbitri o dagli organizzatori. La mancata applicazione di queste norme risulterà nella squalifica dell’atleta dalla competizione da parte della giuria di gara.
  2. Eccezioni saranno accettate in caso di emergenza (rischi per la salute) o nel caso di assistenza attraverso il personale designato dagli organizzatori.
  3. Gli atleti possono ricevere cibo in un'area preposta dall’organizzatore a 50 m (dopo) dal punto di ristoro previsto, designati e contrassegnati per questo scopo. Dovrà essere gestito personalmente. Sul percorso podistico è permesso ricevere cibo in un'area preposta dall’organizzatore a 50 m (dopo) dal punto di ristoro previsto, designato e contrassegnato per questo scopo.
  4. L'organizzatore non si assume alcuna responsabilità di alimenti consegnati personalmente (fuori dai punti di ristoro) lungo il tragitto.
  5. Lungo il percorso bike sarà disponibile un servizio tecnico/meccanico durante l'evento. Il servizio bici è disponibile per gli atleti in caso di difetti tecnici, senza che gli atleti debbano fare ufficiale richiesta di aiuto al servizio di assistenza stesso. Il servizio di assistenza non fornisce alcun pezzo di ricambio.

 

9. COACHING

  1. Il coaching è permesso esclusivamente ai margini del percorso e con i seguenti limiti.
  2. Al coach non è permesso di entrare sui percorsi ufficiali di gara o di muoversi con l’atleta. Se l’atleta riceve del cibo da un accompagnatore/coach nell’area designata al servizio, è permesso accompagnare l'atleta per un paio di passi per meglio porgergli il cibo personale.
  3. Non sono ammessi dispositivi elettrici di amplificazione, comunicazione e/o di altro tipo.
  4. Non sono permesse tutte le forme di coaching che vedono le persone a supporto di un atleta muoversi lungo il percorso, insieme o a seguito dell’atleta (con veicoli, bici, pattini, correndo etc.), sia a piedi che con un mezzo; questo include anche seguire l'atleta con veicoli o a piedi.
  5. Sui percorsi in bicicletta e podistico, la prima infrazione riconducibile ad un comportamento di cattiva condotta, verrà punita con un cartellino giallo e in caso di ricorrenza con un cartellino rosso.

10. CUT-OFF VOLTE ALLA TUTELA DELLA SALUTE / GARA DEI CORSI

  1. L'atleta deve completare le singole tratte di gara e l'intera competizione nei tempi limite indicati. Per consentire a tutti gli atleti di poter svolgere la gara nel massimo della sicurezza, l’organizzazione ha deciso di fissare dei tempi massimi per frazione oltre i quali gli atleti che non dovessero ancora aver completato la prova saranno fermati e privati del pettorale di gara. Nel caso l’atleta volesse comunque continuare la prova l’organizzazione non garantirà più alcun tipo di presidio o servizio sul percorso o nel post-gara. I tempi massimi sono i seguenti:
 

UNDER 23 - SENIOR - MASTER- STAFFETTA

 

 

FULL DISTANCE

Frazione Nuoto 2h 30”
Frazione Bici 7h 30”
Frazione Nuoto e Bici (totale) 10h 00”
Frazione Corsa 5h 00”
Frazione Nuoto, Corsa e Bici 15h 00”
 

UNDER 23 - SENIOR - MASTER- STAFFETTA

 

 

HALF DISTANCE

Frazione Nuoto 2h 00”
Frazione Bici 5h 00”
Frazione Nuoto e Bici (totale) 7h 00”
Frazione Corsa 4h 00”
Frazione Nuoto, Corsa e Bici 11h 00”

 

  1. I tempi del nuoto e Bici si riferiscono al momento in cui l’atleta esce dalla zona cambio relativa (e sono calcolati dalla partenza dell’ultima batteria). Gli organizzatori si riservano il diritto modificare i tempi massimi qualora gli enti proprietari o competenti dovessero richiederlo all’organizzazione.
  2. I tempi limite rispettivi e la fine della competizione sono disciplinati e contenuti nelle Informazioni di Gara (Race Info). Gli atleti che non sono in grado di terminare ciascuna prova nei tempi stabiliti dovranno abbandonare la gara in quanto non ammessi a quella successiva.
  3. Gli atleti che raggiungeranno il traguardo oltre il tempo limite non saranno inseriti nella classifica. Per dettagli riguardanti la chiusura del traguardo, si prega di consultare le informazioni di gara (Race Info).
  4. Gli atleti che volontariamente interrompono o che sono stati esclusi dalla gara devono informare immediatamente l’arbitro più vicino e recarsi nella zona di cambio successiva.
  5. Il personale medico ha l'autorità ultima e definitiva di escludere un atleta dalla gara, nel caso in cui si siano riscontrati ragionevoli rischi per la salute o per la vita. Tale decisione per motivi di carattere medico, comportano immediata esclusione dell'atleta dalla competizione.
  6. Abbandonare il percorso ufficiale di gara può comportare la squalifica. Se l’abbandono del percorso di gara non è stato volontario, la gara può proseguire dal punto in cui è stato interrotto.
  7. La classifica sarà redatta secondo l’ordine effettivo di attraversamento del traguardo. Questo vale per la classifica generale così come la classifica degli age group.

 

11. TUTELA DELL'AMBIENTE

  1. Il partecipante deve rispettare, con la sua condotta e la partecipazione alla manifestazione, la tutela dell'ambiente, mantenendo un comportamento civile che non danneggi l’ambiente e la natura. I rifiuti (confezioni gel, bottiglie vuote, ecc.) dovranno essere trattenuti e decontaminati a bordo della bicicletta o, alternativamente, smaltiti nelle aree designate in prossimità dei ristori lungo i percorsi BIKE e RUN. L’infrazione di detta regola è assegnata con l’esibizione di un cartellino di colore giallo.
  2. E’ concesso l’utilizzo dei soli bagni chimici posizionati nella zona cambio e sui percorsi di bicicletta e corsa. L’inosservanza di tale regola, verrà punita con un cartellino giallo, secondo quanto riportato nel § 12.

 

12. SANZIONI E PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI

  1. Gli arbitri designati per la supervisione della gara costituiscono la giuria, sotto la guida del Direttore di Gara. La Giuria dovrà assicurare che la competizione sia condotta come stabilito in questo Regolamento. La Giuria è autorizzata ad impartire sanzioni e azioni disciplinari determinate mediante questo Regolamento.
  2. E' possibile presentare ricorso contro la decisione della Giuria (vedi paragrafo 13).
  3. La violazione di questo Regolamento, così come violazione di altre regole di comportamento leale che costituiscono il fondamento di questa competizione, può portare ad azioni disciplinari.

Avvertimenti saranno attribuiti in caso di:

  • violazione di regole elementari che abbiano lo scopo di risparmiare tempo.
  • violazione di norme il cui principale obiettivo è di eliminare un vantaggio nello svolgimento della competizione, ma solo se tale vantaggio ricercato non sia già stato usufruito o possa essere revocato.

Un secondo avvertimento aggiunto ad un cartellino giallo comporta l’assegnazione di tempo di penalità.

  • Tempo di penalità (cartellino nero) verrà assegnato nei casi elencati e contenuti nel presente regolamento.

L’assegnazione di un secondo tempo di penalità comporta la squalifica.

  • Squalifica (cartellino rosso)
    1. Comportamenti gravemente antisportivi, insulti ed aggressioni, causano la squalifica, considerando che il presente elenco non risulta essere completo. Squalifica e penalità di tempo potranno essere attribuite anche dopo la conclusione della gara, se notificato dai membri della giuria o dalla polizia sulla base di fatti che giustificano tali misure disciplinari. Comportamenti gravemente antisportivi, insulti e aggressioni giustificano una squalifica, e quant’altro di inopportuno non elencato nella precedente lista.
    2. Gli arbitri possono avvalersi di cartellini neri, gialli e rossi.
  • Cartellino GIALLO: avvertimento (urinare lungo il percorso o nelle zone di cambio al di fuori dei bagni chimici, indossare calze a compressione durante il nuoto, il blocco improvviso, coaching).
  • Cartellino NERO: tempo di penalità per aver viaggiato in scia: > 6 minuti TRIXMAN Full Distance; > 3 minuti TRIXMAN Half Distance;
  • Cartellino ROSSO: squalifica immediata (ad esempio il comportamento gravemente antisportivo, abbandono di rifiuti al di fuori delle aree designate, utilizzo/possesso di mezzi di comunicazione o di intrattenimento)
  1. un richiamo verbale potrebbe essere avanzato in qualsiasi momento.
  2. Quanto segue si applica per tutta la durata della gara: ricevendo un terzo cartellino, indipendentemente dal colore, dopo aver ricevuto una delle seguenti combinazioni di cartellini, si traduce in squalifica immediata:

* giallo-giallo

* giallo-nero

* nero-giallo.

L'atleta potrà continuare la gara e terminarla. L'atleta non sarà inserito nella valutazione delle singole prove e indicato quale squalificato (DQ) sulla lista dei risultati.

  1. Procedura di avvertimento/penalità:

L'arbitro si accosterà ed entrerà in contatto evidente con l'atleta, mostrando il relativo cartellino (rosso, nero, giallo). Indipendentemente dal tipo di cartellino esibito, l'atleta, dovrà sostare nel penalty box.

Se l'atleta riceve un cartellino di colore GIALLO (=avvertimento per tutti le trasgressioni lievi, si veda punto 12 co.9), il numero di gara verrà contrassegnato con la lettera "P" nel penalty box. L'atleta dovrà apporre una firma alla presenza dell’arbitro e successivamente sarà autorizzato a continuare la gara.

Se l'atleta riceve un cartellino di colore NERO (=per chi sfrutta/viaggia in scia), gli verrà consegnato dall’arbitro, nel penalty box, un cronometro. Questo cronometro scorrerà e dopo 3 minuti per l’Half Distance e 6 minuti per il Full Distance, l'atleta dovrà sostare mostrando il cronometro all'arbitro. Il numero di gara verrà contrassegnato da una barretta. L'atleta deve apporre una firma alla presenza dell'arbitro e verrà quindi autorizzato a continuare la gara. Se l'atleta avrà la necessita di usare il bagno, l'orologio verrà fermato per continuare dopo il suo ritorno.

Se l'atleta riceve un cartellino di colore ROSSO, l'arbitro segnerà il suo pettorale con una croce. L'atleta viene escluso dalla partecipazione alla gara dandone comunicazione al personale addetto al cronometraggio e al personale presente al penalty box. La squalifica verrà registrata dall’arbitro e sottoscritta dal dell'atleta. L'atleta potrà continuare la gara e terminarla. L'atleta non sarà inserito nella valutazione delle singole prove e indicato quale squalificato (DQ) sulla lista dei risultati.

Se l'atleta riceve un secondo cartellino di colore GIALLO, deve scontare una penalità di 3 minuti per l’Half Distance e 6 minuti per il Full Distance, nella penalty box. All’atleta, verrà consegnato dall’arbitro, nel penalty box, un cronometro. Questo cronometro scorrerà e dopo 3 minuti per l’Half Distance e 6 minuti per il Full Distance, l'atleta dovrà sostare mostrando il cronometro all'arbitro. Il numero di gara verrà contrassegnato con una seconda "P". L'atleta deve apporre una firma alla presenza dell'arbitro e verrà quindi autorizzato a continuare la gara. Se l'atleta avrà la necessita di usare il bagno, l'orologio verrà fermato per continuare dopo il suo ritorno.

Se l'atleta riceve un secondo cartellino di colore NERO, l'arbitro nella penalty box segnerà il suo numero di gara con una croce. L'atleta viene escluso dalla partecipazione alla gara dandone comunicazione al personale addetto al cronometraggio e al personale presente al penalty box e dell’area cambio. La squalifica verrà registrata dall’arbitro e sottoscritta dal dell'atleta. L'atleta potrà continuare la gara e terminarla. L'atleta non sarà inserito nella valutazione delle singole prove e indicato quale squalificato (DQ) sulla lista dei risultati.

E’ responsabilità dell’atleta recarsi al penalty box all’arrivo alla zona cambio. Nel caso in cui non si rechi al penalty box, sarà squalificato. E’ possibile assegnare la squalifica anche dopo la gara.

Se un atleta riceve un cartellino giallo lungo il percorso RUN, l'arbitro chiederà all'atleta di fermarsi completamente, gli sarà comunicata la violazione e conseguentemente verrà segnato il pettorale con la lettera "P". L'atleta potrà successivamente continuare la gara.

Se un atleta riceve il secondo cartellino di colore giallo durante la prova di RUN, una penalità di 3 minuti per l’Half Distance e 6 minuti per il Full Distance, verrà sommato al tempo complessivo realizzato.

Tutte le penalità assegnate durante la gara (cartellino rosso, giallo e nero) saranno pubblicate su un tabellone nella zona cambio un'ora dopo la fine della gara.

 

13. RICORSO CONTRO LA DECISIONE DI UN COMPONENTE LA GIURIA O LA CORTE DEGLI ARBITRI

  1. Il ricorso andrà presentato in lingua italiana o inglese nel luogo di svolgimento della gara, indicando la ragione del ricorso, pagando una somma di € 100,00 (in contanti). I tempi di consegna delle proteste e il luogo esatto saranno indicati nelle informazioni di gara (Race Info) di ciascun evento. Nel caso in cui il ricorso venga accolto, il pagamento di € 100,00 verrà rimborsato.
  2. Al fine di determinare i risultati di gara e di gestire i ricorsi verrà istituita una corte di appello al termine della gara. Tempi e luogo esatti saranno indicati nelle informazioni di gara (Race Info) di ciascun evento.
  3. La corte d’appello sarà costituita dalle seguenti figure:
  4. Il direttore di gara o una persona opportunamente delegata
  5. Il coordinatore degli arbitri di gara o una persona opportunamente delegata
  • Una persona dotata di qualifica di giudice.
  1. Nella deposizione di fronte alla corte d’appello l’atleta interessato avrà a disposizione un tempo sufficientemente lungo per argomentare a favore del suo punto di vista. Se necessario ed appropriato, verranno anche ascoltati dei testimoni. Sulla base delle dichiarazioni presentate e della documentazione esistente, la corte d’appello si riunirà in un consulto e produrrà una decisione votando a maggioranza. La decisione verrà immediatamente comunicata all’atleta interessato.
  2. La corte d’appello determinerà i risultati finali della gara sulla base dei risultati anti doping. Quanto deciso sarà poi da considerarsi definitivo, e la decisione non potrà più essere soggetta a ricorso legale.

 

14. DOPING

  1. Come definito nel punto 1 al paragrafo 5 di questo "Regolamento", ogni forma di doping è severamente vietata.
  2. Ciascun atleta prende atto di questa condizione imprescindibile all’atto della registrazione. In caso di doping riscontrato l’atleta sarà immediatamente squalificato dalla gara.

 

15. PROPRIETA’ INTELLETTUALE

  1. TRIXMAN detiene tutti i diritti associati all'evento, inclusi a titolo indicativo i diritti di organizzare, sfruttare (commercialmente o non commercialmente), trasmettere e riprodurre l'evento. I diritti di TRIXMAN comprendono a titolo indicativo qualsiasi contenuto multimediale digitale, quali immagini, audio o video in natura, realizzato relativamente a qualsiasi evento o luogo di svolgimento (inclusi a titolo indicativo il percorso di gara) e indipendente dalla proprietà del dispositivo di registrazione. Tutti i dati personali forniti dagli atleti e dagli spettatori per qualsiasi evento e i dati prodotti dall'evento (inclusi a titolo indicativo i risultati di gara) sono proprietà esclusiva di TRIXMAN.

 

16. CATEGORIE (Age-group) ammesse.

 

Categoria Età
Under 23 20-23 anni
Senior 1 – S1 20-24 anni
Senior 2 – S2 25-29 anni
Senior 3 – S3 30-34 anni
Senior 4 – S4 35-39 anni
Master 1 – M1 40-44 anni
Master 2 – M2 45-49 anni
Master 3 – M3 50-54 anni
Master 4 – M4 55-59 anni
Master 5 – M5 60-64 anni
Master 6 – M6 65-69 anni
Master 7 – M7 70-74 anni
Master 8 – M8 oltre 75 anni

17. DIRITTO DI IMMAGINE

Con l’iscrizione ad una gara TriXman l’atleta riconosce gratuitamente ed espressamente all'Organizzazione, unitamente ai soggetti giuridici con i quali intrattiene rapporti professionali e commerciali relativi e connessi alla ripresa e diffusione sui canali di comunicazione delle immagini dell'evento, il diritto ad utilizzare le immagini fisse o in movimento sulle quali l’atleta potrà apparire, raccolte in occasione della sua partecipazione alla manifestazione, su tutti i supporti visivi nonché sui materiali promozionali e/o pubblicitari prodotti e diffusi in tutto il mondo e per tutto il tempo massimo previsto dalle leggi, dai regolamenti, dai trattati in vigore, compresa la proroga eventuale che potrà essere apportata al periodo previsto.